PIETRO CASTELLITTO

ENEA
OPERA CINEMATOGRAFICA
REGIA DI PIETRO CASTELLITTO

Durata: 115min

GIOVEDI’ 6 GIUGNO 17:30
THE SPACE CINEMA – SALA 3
CORCIANO (PG)

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

PIETRO CASTELLITTO

ENEA
OPERA CINEMATOGRAFICA
REGIA DI PIETRO CASTELLITTO

Durata: 115min

Pietro Castellitto è un attore, regista, sceneggiatore e scrittore italiano, figlio d’arte.

Nel recente 2023 torna alla Mostra del Cinema di Venezia con un nuovo film, “Enea”, di cui è regista, interprete, sceneggiatore,  che certifica la bravura e l’originalità del giovane Pietro Castellitto.

Un film di genere drammatico, che narra la storia di una coppia di amici trentenni, borghesi e festaioli, alle prese con traffici di droga più grandi di loro. Enea è miscuglio perfetto di ragazzo viziato, ma pieno di principi filosofici, capace di frequentare con estrema disinvoltura il circolo esclusivo, rave borghesi, la sua famiglia problematica e trafficanti di droga. Padre psicologo infantile (Sergio Castellitto), con le sue singolari manie legate agli specchi, e madre depressa (Chiara Noschese) in cerca d’amore  che ha una rubrica di libri in tv e odia tutte le giornaliste belle. Enea mette bocca su tutto. Per questo ragazzo bene non ci sono buoni e cattivi, prevale il nichilismo, il giudizio estetico supera quello etico.  

“È un film sul desiderio di sentirsi vivi”. È così che Pietro Castellitto ha descritto la sua ultima pellicola.  

“In Enea – sottolinea Sergio Castellitto – c’è una generazione di adulti per bene che ha sempre condotto la propria esistenza con dignità, ma ha perso il sync del desiderio, della felicità. A fronte di questo c’è poi una generazione di adulti ‘per male’ che però rivendica il diritto alla felicità. Questo – continua – è il segno più commovente di quest’opera che, secondo me, è molto morale pur non facendo la morale. Questa la sua forza”.

La carriera cinematografica di Pietro Castellitto parte nel film d’esordio alla regia del padre “Libero Burro”, in cui recita anche la madre. Il suo esordio attoriale vero e proprio risale al 2004, con “Non ti muovere”, diretto dal padre e basato su un’opera della madre. Diretto dal padre in due ulteriori noti titoli, “La bellezza del somaro” del 2010 e “Venuto al mondo” del 2012, viene successivamente scelto da Lucio Pellegrini per interpretare il ruolo di Marco nella commedia “E’ nata una star?”.

Dopo altre esperienze da attore, nel 2020 passa dietro alla macchina da presa per “I predatori”, film grazie al quale si aggiudica il David come miglior regista esordiente.

 

Pietro Castellitto presenterà l’opera cinematografica “Enea”, regia di Pietro Castellitto, della durata di 115 minuti, intervistato dal Relatore Nicola Bassano

FESTIVAL NUTRIARTE 2024 PERUGIA| C. F. / P. IVA 12524340960 | Email: info.festivalnutriarte@gmail.com

© 2023 Progetto grafico by begin